Senza Filtro -La stagione venatoria normale si aprirà però il 19 settembre

Al via la caccia nel Viterbese

Viterbo 31 - agosto - 2004
Primo giorno di caccia domani (1 settembre) in provincia di Viterbo. La Regione Lazio, infatti, ha fissato nella Tuscia tre giorni di pre-apertura della stagione venatoria 2004 – 2005 per il 1, 4 e 5 settembre. I primi due giorni sono riservati ai 9 mila cacciatori residenti nel Viterbese e ai circa 6 mila provenienti dalle altre province del Lazio. L’ultimo giorno, il 5 settembre, invece, potranno sparare anche i 3 mila cacciatori umbri (prevalentemente ternani) e toscani per i quali sono stati raggiunti accordi di interscambio tra le province. In totale, quindi, saranno 18 mila i cacciatori che invaderanno le campagne della Tuscia.

La stagione venatoria “regolare” inizierà il 19 settembre per concludersi il 31 gennaio. La caccia al cinghiale avrà inizio il 1 novembre.
Sul regolare svolgimento della stagione venatoria vigileranno 26 guardie provinciali e circa 200 volontari, oltre agli agenti della Forestale.

Durante la pre-apertura si potranno cacciare solo le specie tortora, merlo, cornacchia grigia, gazza, ghiandaia e colombaccio, senza l’ausilio dei cani.

Proprio ieri, la Regione ha riammesso la starna tra le specie cacciabili durante la stagione “regolare” e ha prorogato fino al 31 gennaio la caccia al fagiano, in precedenza consentita fino al 30 dicembre.

L’assessore provinciale alle Caccia, Mario Lega, ha rivolto un appello ai cacciatori affinché rispettino scrupolosamente le regole venatori e quelle a salvaguardia dell’ambiente.
31- agosto 2004 - www.tusciaweb.it