Senza filtro -Sabato 18 spettacolo alla Verità sui santi Ilario e Valentino
A sud di Dio

Viterbo 17 - settembre - 2004
A sud di Dio
Alla Verità rivivono i santi Valentino ed Ilario

Sabato 18 settembre alle ore 21:30 torna in scena "A sud di Dio" -
itinerario della fede di Valentino e Ilario martiri silenziosi - scritto e
diretto da Piermaria Cecchini e interpretato dalla compagnia teatrale I
Giovani. Dopo il grande successo di pubblico e critica nella "prima" del 21
febbraio presso la cattedrale di Viterbo, e replicata nella parrocchia di S.
Leonardo al Murialdo a maggio, l'opera approda nella Chiesa di S. Maria
della Verità, fortemente voluta dal parroco don Elio in occasione dei
festeggiamenti della patrona della sua parrocchia "Maria SS. Addolorata".
"A Sud di Dio è un altro passo in quel cammino - dicee Cecchini - mai
terminato e che ognuno di noi è chiamato a percorrere tra le mille insidie
del nostro tempo".
Nella splendida cornice della chiesa della S.S. Maria della Verità viene
riproposto il dramma che narra la vita dei primi martiri cristiani morti a
Viterbo, Valentino e Ilario appunto. Santi inspiegabilmente dimenticati
dalla comunità viterbese, nonostante li avesse venerati per secoli e le cui
reliquie dimorano nella cattedrale di S. Lorenzo.
Lo spettacolo non è una rievocazione storica, o meglio lo è in parte. E' un
continuo susseguirsi di emozioni tra citazioni storiche ed evangeliche,
storie di vita e riflessioni.
Il tutto poi culmina nel saluto affettuoso che l'autore fa all'ispiratore di
quest'opera: don Armando Marini. Un prete, come amava gioiosamente
definirsi, che ha dedicato tutta la vita alla riscoperta di Valentino e
Ilario, tentando fino all'ultimo di scardinare quella cortina di silenzio
che ancora oggi avvolge la figura di questi santi.


Interpreti Piermaria Cecchini, Paolo Zafarana, Gianluca
Grazini, Arcangelo Corinti, Massimo Corinti, Mauro de Leuse, Angelo
Frateiacci, Fabrizio Fersini, Paola Congiu. Regia: Piermaria Cecchini. Aiuto
Regia: Laura Antonini. Consulenza Storiografica:Ilda Marini.
Scenografia:Francesca Stopponi. Suoni: Laura Antonini. Costumi: Luigina
Principi. Sartoria: Caterina Caroleo, Carmela Cuomo, Ambrosia Forestieri,
Maria Teresa Moscatelli.
17- settembre - www.tusciaweb.it