Senza filtro -Chiesto un intervento del ministro
Adsl a Civita Castellana
Meroi scrive a Gasparri

Viterbo 21 - settembre - 2004
Preg.mo
On. Maurizio Gasparri
Ministro delle Comunicazioni

Carissimo Maurizio ,

negli ultimi mesi sono più volte intervenuto, su sollecitazione del sindaco di Civita Castellana e dei dirigenti locali della Federlazio, su di un problema gravoso quale quello della forte carenza di tecnologia di avanguardia nel settore della telefonia, che purtroppo penalizza vaste aree della Provincia di Viterbo.

L'esempio del distretto di Civita Castellana, seconda cittadina della Provincia e centro del maggior polo industriale del viterbese, ancor oggi priva di infrastrutture di carattere informatico, è certamente preoccupante.

Decine di aziende impossibilitate a poter utilizzare collegamenti veloci in assenza di linee ADSL, difficoltà nelle connessioni internet, conseguenti e gravi danni alla operatività con ripercussioni negative su produttività e competitività degli imprenditori locali.

Ma anche altre zone del nostro Territorio sono ancora prive di infrastrutture ad elevata tecnologia e tutto ciò si riflette in maniera pesante sullo sviluppo di intere aree che, al contrario, avrebbero immediato bisogno di sfruttare ogni possibile occasione di crescita.

E' innegabile che in questi ultimi tre anni le comunicazioni in Italia abbiano avuto un esponenziale sviluppo, grazie soprattutto ad un'azione incessante di promozione e sostegno a favore delle moderne tecnologie che il ministero da te diretto ha fortemente condotto: agevolazioni per internet, supporto al digitale terrestre, coperture di rete sempre più vasta, normative all'avanguardia in tema di sicurezza e tutela dei cittadini dalle emissioni elettromagnetiche.

Proprio oggi ho avuto un colloquio con il responsabile della Telecom di Viterbo ed ho potuto verificare direttamente una attenzione al problema ed un intervento concreto su alcune situazioni critiche.

Comprendo benissimo che il ruolo del ministero non possa essere quello di interferire nelle scelte di mercato di operatori privati, ma so altrettanto bene quanto un tuo intervento diretto a sensibilizzare un maggiore interesse per la nostra Provincia da parte del maggior Gestore di telefonia, possa creare un fondamentale canale di colloquio, collaborazione e superamento delle rispettive problematiche per giungere a quel risultato che pare ancor oggi non sia stato possibile cogliere nei contatti tra aAssociazioni di imprenditori e gestore.

Sono certo che la tua volontà di poter dare al nostro Paese servizi tecnologici di elevatissima qualità e la diretta conoscenza del Viterbese, saranno decisivi per dare nuovo impulso ad una realtà produttiva locale che non si sente seconda a nessuno.
Grazie, sin da ora, per quello che vorrai fare.

On. Marcello Meroi

21- settembre - www.tusciaweb.it