Senza filtro - Successo dell'iniziativa della Cna
Esibizioni di acconciatura, sfilate, danza

Viterbo 21 - settembre - 2004
Creatività, un’abilità sorprendente nel “giocare” con forbici e pettine per trasformare, in una manciata di minuti, le teste delle modelle, e dei modelli, grazie ad acconciature originalissime e perfette sul piano tecnico. Il Gruppo Artistico degli Acconciatori Viterbesi ha sedotto, ancora una volta, un folto pubblico, con le dimostrazioni, in pedana, dei suoi maestri e del giovane team di Evolution, oltre che dello stilista Mirko Cheyenne (della squadra di Artwork Moda), in occasione dell’evento che, ieri sera, nel suggestivo Chiostro del Complesso Santa Maria della Quercia, ha inaugurato l’anno di attività 2004-2005 della struttura.

“Un anno che, ai tradizionali corsi di aggiornamento in tema di acconciatura, vedrà aggiungersi diverse novità, come le lezioni di trucco, perché la nostra categoria ha bisogno, oggi, di un’offerta formativa più ricca e qualificata, per poter stare al passo con la domanda di una clientela che presta sempre maggiore attenzione alle evoluzioni della moda”, ha spiegato il presidente del Gaav, Carlo Anzellotti, affiancato, per l’organizzazione della manifestazione, da Franco Grani, Romualdo Pacchiarelli, Massimo Pezzuto e Mario Terzoli.

C’è voluto un mese di lavoro per preparare la serata, per ideare le acconciature da presentare, in abbinamento ai capi della collezione autunno-inverno indossati dai trenta bimbi di Ellery ed agli abiti d’alta moda di Griffe Boutique, per mettere a punto la scaletta dello spettacolo, che ha proposto anche una applaudita esibizione di flamenco. E, alla fine, il successo è stato grande, come importante il messaggio che il Gaav ha voluto trasmettere, scegliendo l’acconciatura multietnica quale tema centrale. Che ha aperto l’iniziativa e che è stato molto apprezzato da Adalberto Meschini, segretario della Cna, Ferindo Palombella, presidente della Camera di Commercio, Fosca Mauri Tasciotti, assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Viterbo, Giuseppe Parroncini, consigliere regionale, e Linda Natalini, consigliere comunale del capoluogo, nei loro interventi sul palco. “E’ bello che, anche attraverso questi momenti, si inviti al confronto tra le culture e le tradizioni dei popoli di tutti i continenti e si ponga l’accento sul valore della pace”, è stato sottolineato.

Ed ora il via alle attività del Gaav per la crescita professionale degli acconciatori. La serata è stata di buon auspicio.
21- settembre - www.tusciaweb.it