Senza filtro - Secondo il consigliere regionele ds Parroncini
Consorzio del Paglia superiore
Cartelle esattoriali illegittime

Viterbo 23 - settembre - 2004
La denuncia parte dal Consigliere regionale Giuseppe Parroncini, che sulla questione ha depositato una interrogazione al Presidente della Giunta regionale.

“In sintesi- dichiara Parroncini- il Consorzio di Bonifica Val di Paglia Superiore chiede per l’anno 2002 un tributo a migliaia di cittadini, soprattutto nei comuni di Valentano, Marta e Capodimonte per opere di bonifica mai effettuate ed addirittura a cittadini residenti in zone urbanizzate. E’ una richiesta palesemente illegittima, un balzello odioso che va a gravare soprattutto pensionati e ceti sociali svantaggiati.

E’ bene ricordare- continua Parroncini- che lo stesso tributo chiesto nel 2001 è stato annullato dalla Commissione Tributaria di Viterbo dopo un ricorso dei contribuenti di Valentano.

Quindi, da parte del Consorzio si persevera in una condotta palesemente illegittima, perché il Consorzio di Bonifica ha notificato per l’anno 2002 cartelle esattoriali formalmente identiche alle precedenti, reiterando una condotta già sanzionata dagli organi di controllo.

“Nella interrogazione ho chiesto- conclude Parroncini- che, oltre alla sospensione delle cartelle incriminate, la Regione provveda al commissariamento del Consorzio di Bonifica Val di Paglia Superiore, perché gli organi preposti alla amministrazione hanno dimostrato una palese incapacità”.

23- settembre - www.tusciaweb.it