Senza filtro-
Successo per il Festival Barocco

Viterbo 27 - settembre - 2004
La Messa in Si min. di Bach: una Messa di… precetto per i numerosi spettatori, italiani e stranieri, che dal giorno del debutto (era il 16 agosto, Chiesa di S.Pietro in Tuscania con “Israele in Egitto”di Handel) hanno affollato le platee di chiese, palazzi e monumenti nelle varie e prestigiose performance di questa strepitosa edizione del Festival Barocco.

E’ stato l’ultimo atto, quello di venerdì scorso 24 settembre nella Cattedrale di San Lorenzo al Duomo, per un’edizione importante e ricca di successo come mai – forse – capitato prima.

In poco più di un mese sono state proposti concerti in una decina di comuni della provincia, dando vita a un decentramento musicale nella Tuscia senza precedenti. Così come senza precedenti è stato il numero degli spettatori.

La critica, attentissima, ha decretato ampio consenso al programma e alle esecuzioni. Il pubblico è rimasto incantato, dalla bellezza dei luoghi e dalla qualità delle produzioni musicali e di spettacolo. Tanti anche i personaggi e gli addetti ai lavori che hanno onorato, con la loro presenza, il festival in varie circostanze: il maestro Franco Mannino, Bruno Cagli, Sigiswald Kuijken, Sergio Magli, Roberto Ruozi solo per citare alcuni di questi.

Particolarmente soddisfatto il presidente dell’A.P.T. Giulio Marini:
“ Abbiamo raccolto i frutti di una semina paziente e intelligente, di scelte oculate e tecnicamente attente, di un lavoro scrupoloso e professionale. Il resto, poi, lo hanno fatto i luoghi meravigliosi della nostra bella Terra di Tuscia…adesso dobbiamo pensare a lavorare già per la prossima edizione…”

27- settembre - www.tusciaweb.it