::::: Tutto low cost  Tutto viaggi  Tutto automobili
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|





Taglio di fondi e stop a opere pubbliche, il Pd annuncia battaglia
La Regione stacca la spina alla Tuscia
di Giuseppe Ferlicca
Viterbo - 10 dicembre 2010 - ore 15,25

Le immagini della conferenza del Pd
- Quello che il centrosinistra ha costruito, il centrodestra demolisce. Da una parte all'altra, la politica del fare e del disfare.

La Regione taglia e il Partito democratico va all'attacco. Contro la riduzione dei posti letto, Tusciaexpò, il piano rifiuti e per ultimo, gli oltre cento milioni stanziati per la Trasversale. Scomparsi dal bilancio.

“Sono bastati pochi mesi – spiega il segretario Pd Andrea Egidi – per capire come l'omogeneità politica decantata in campagna elettorale tra Governo, Regione, Provincia e comune capoluogo, non funziona con il centro destra. Si guarda solo a Roma”.

Mentre Viterbo resta a guardare. “Mi domando dove sia la politica e cosa dicono Marini e Meroi. C'è un rapporto di subalternità”.

Intanto, dalla prossima settimana via alla raccolta firme, l'adesione alla manifestazione del 17 indetta dai sindacati e altre iniziative di protesta, concordate con i gruppi Pd di Provincia e Comune, preannunciate stamani in conferenza stampa con Egidi, il consigliere regionale Giuseppe Parroncini, provinciale Luzi e comunale Ricci.

Quest'ultimo ha spostato l'attenzione anche su altri punti. “Il quadro è inequivocabile. Il centrodestra sta sta destrutturando quanto fatto da Governo e Regione di centrosinistra per la Tuscia..

Basti pensare che per l'aeroporto gli unici atti concreti sono stati di Marrazzo e Prodi. Da li in poi solo promesse. Senza contare il mancato rilancio delle terme, lo stop al parcheggio d'interscambio. Dieci milioni di stanziamenti e il blocco del Semianello. Sono tutti investimenti che potevano aiutare il territorio”.

Mirko Luzi preannuncia la richiesta di un consiglio provinciale straordinario sulle infrastrutture e l'addio agli stanziamenti per la Trasversale. “Vogliamo capire – sostiene Luzi – come Meroi intende muoversi”. Fermo restano che quei cento milioni non ci sono più e che per rivederli in bilancio c'è solo un modo. “Presentare un emendamento in consiglio regionale – spiega Giuseppe Parroncini – io lo farò, vediamo che succede”.

L'assessore però sostiene che quei soldi non sono perduti, torneranno attraverso i fondi perenti. “Le grandi infrastrutture non si finanziano così. I fondi perenti sono quelli non utilizzati dagli enti e che vengono reinvestiti. Ma sono pochi, da dividere tra tanti . Il punto vero è che in sette mesi il centrodestra ha distrutto quanto il centrosinistra aveva fatto in cinque anni”.

Quei 117 milioni che oggi non ci sono più, partono da lontano. “Sono stati stanziati nel 2007 – ricorda Parroncini. Settanta erano fondi fas e 30 risorse regionali”. I rimanenti 17 derivano dal risparmio ottenuto col ribasso d'asta per il tratto fino a Cinelli.

Se non sono stati spesi, è anche colpa dell'Anas. “Avevamo proposto uno stralcio al progetto. Si potevano spendere quei soldi per un altro tratto, anziché attendere dal Cipe lo stanziamento completo. Ma l'Anas non ha mai risposto”.

La colpa è anche del ministro Matteoli. “Si era impegnato a finanziare la Trasversale – ricorda ancora Parroncini – a patto di sbloccare il Corridoio Nord. Noi con i comuni di Tarquinia e Montalto ci siamo messi a tavolino, abbiamo deciso un impatto il meno impattante possibile, ma il ministro non ha mantenuto la parola, così come ha fatto per l'aeroporto”.

Dalla Regione altro schiaffo alla Tuscia. “Il bando per l'ammodernamento della ferrovia Roma – Civita – Viterbo è stato bloccato dall'assessore. Pare che stia trattando con l'Europa per fare in modo che non figuri più come strategico e quindi spostare altrove le risorse.

La Regione dovrebbe mettere in campo risorse, far muovere l'economia. Se si blocca tutto togliendo fondi, è una scelta che fa andare indietro”.


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo



Condividi

-