::::: Tutto low cost  Tutto viaggi  Tutto automobili
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|





Civita Castellana - Lo annuncia Vanessa Ranieri
Discarica, il WWf chiede la pubblica istanza
Viterbo - 20 dicembre 2010 - ore 17,30

Riceviamo e pubblichiamo - Il Wwf Lazio ha depositato presso l’area Via della Regione Lazio le osservazioni sulla valutazione di impatto ambientale presentata dalla Montalto Contact per la realizzazione di una discarica per rifiuti speciali non pericolosi, inerti e inertizzati, da ubicarsi nel Comune di Civita Castellana in località Piano di Lucciano.

Per la prima volta nella Regione Lazio su specifica istanza del Wwf, è stato chiesto alla area Via di esperire la “pubblica inchiesta” ai sensi dell’art. 24, comma 6, D.lgs 152/06, proprio alla luce delle tante le perplessità evidenziate dall’Associazione ad iniziare dall’attività di “call center” dichiarata alla Camera di Commercio dalla Società istante.

Appare per il Wwf quest’ultima circostanza sintomatica di una presumibile inadeguatezza nel proporsi nella gestione di attività (quella della discarica) che per converso necessita di una specifica competenza ed esperienza, anche alla luce della copiosa e complicata normativa.

E’ inimmaginabile la realizzazione di una discarica in un’area così pregiata sotto il profilo naturalistico e paesaggistico. Solo a pochi chilometri dall’area interessata dal progetto, insiste il Monumento Naturale Pian S.Angelo Oasi Wwf istituito proprio con decreto regionale, nonché il Monumento Naturale Forre di Corchiano.

Entro il 6 gennaio 2011, l’area Via della Regione Lazio è stata chiamata dalla nostra Associazione a svolgere la 'pubblica inchiesta' nell’ambito dell’iter di valutazione d’impatto ambientale e ad elaborare una relazione finale, mettendo a conoscenza la popolazione di tutte le osservazioni prodotte dagli enti locali, dai cittadini e dalla nostra stessa associazione.

Auspichiamo quindi che questo strumento sia applicato d’ora in poi con maggiore frequenza. Siamo certi che all’esito della consultazione pubblica non si potrà che respingere questo progetto che sin d’ora assume contorni assai allarmanti”.

Vanessa Ranieri
Presidente del Wwf Lazio


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo



Condividi

-