::::: Tutto low cost  Tutto viaggi  Tutto automobili
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|





Natale - In Palestina
Tre viterbesi al concerto della pace
Viterbo - 25 dicembre 2010 - ore 14,00

- Tre viterbesi al concerto della pace in Palestina.

Grazie anche all’importante contributo del ministero della Gioventù si è tenuto il Concerto per la vita e per la pace che quest’anno ha festeggiato la decima edizione con tre eventi musicali, uno tenutosi a Greccio, luogo dove San Francesco ricreò il primo presepe, quindi a Betlemme nella chiesa di Santa Caterina (all’interno del Complesso della Natività) e poi a Gerusalemme al teatro Binyanei Haum.

Diretta dal maestro Nicola Paszowski, l’Orchestra Giovanile Italiana della Scuola di Fiesole ha eseguito brani di Rossini, Vivaldi, Mozart ma anche Rota, Piazzolla e John Lennon.

Tra i presenti quest’anno anche i consiglieri Luigi Maria Buzzi e Antonio Fracassini, facenti parte la delegazione costituita da rappresentati di molti comuni, province e regioni italiane sponsor dell’iniziativa, che per il decennale ha ricevuto la medaglia al merito del presidente della Repubblica a sottolineare l’alto valore artistico ed umanitario dell’evento.

Come negli anni passati, la manifestazione sarà trasmessa il giorno di Natale, in mondo visione, da Rai Tre alle ore 15,40.

Oltre alla forte emozione provata nell’entrare per la prima volta nella Grotta della Natività, nel toccare il Santo Sepolcro, nel ripercorrere un itinerario di fede legato alla Terra Santa, i consiglieri Buzzi e Fracassini hanno potuto constatare la situazione del conflitto israelo-palestinese, oggi meno aspra, ma sempre segnata da forti contrasti e da una divisione, da una barriera rappresentata dal muro che divide i due territori. Muro che oggi in Europa è, fortunatamente, solo un lontano ricordo.

Il concerto è un esempio della vicinanza delle istituzioni italiane, che superando le barriere, riesce a concretizzare forme di solidarietà e progetti che, indistintamente, riguardano i due popoli e di cui i Consiglieri si faranno promotori.

Una nota veramente piacevole è stata sapere che tra i componenti dell’Orchestra Giovanile Italiana, spicca un giovane violinista viterbese, Ivan Palaia, che per l’occasione è stato salutato alla fine del concerto dai consiglieri Buzzi e Fracassini.


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo



Condividi

-