::::: Tutto low cost  Tutto viaggi  Tutto automobili
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|





Viterbo - Alba Milioni e Gianfranco Urti presentano la sala operativa - Fotocronaca
Il nuovo cuore pulsante della questura
di Francesca Buzzi
Viterbo - 3 dicembre 2010 - ore 13,45

La nuova sala operativa della questura di Viterbo
Il questore, Gianfranco Urti, alla cerimonia di inaugurazione
Alba Milioni, capo della volante
Alfredo Boldrini, coordinatore della nuova sala operativa
Il sistema di controllo degli alloggiati nelle strutture ricettive
- La questura presenta la sua nuova sala operativa.

Sarà il cuore centrale dell'attività di controllo della polizia e non solo.

E' attrezzatissima e all'avanguardia, dotata di un sistema informatizzato che permette agli agenti di gestire il traffico delle auto di servizio sul territorio dirigendole nei punti critici con velocità e precisione.

A presentarla, questa mattina, in conferenza stampa, il questore Gianfranco Urti e il capo della Volante Alba Milioni.

“Grazie alla mappa digitale della città, proiettata sui monitor delle postazioni – spiega la Milioni – sarà possibile localizzare immediatamente il punto preciso nel quale è scattato un allarme o c'è bisogno di un intervento degli agenti.

Così in pochi secondi gli addetti alla sala operativa potranno indicare alle vetture di servizio in città qual è il percorso più rapido per raggiungerlo”.

La sala operativa, diretta dal sostituto commissario Alfredo Boldrini, è dotata di due postazioni fisse e altre due aggiuntive all'occorrenza.

A breve, inoltre, tutte le auto di servizio saranno dotate di gps, un sistema rapido e puntuale che favorirà ancora di più una corretta localizzazione della posizione sul territorio.

“La sala operativa – continua la Milioni – sarà il vero cuore pulsante della questura.

Da qui vengono gestite le auto della volante, della mobile, della digos e, qualora ce ne fosse bisogno, anche quelle della polstrada, della polizia ferroviaria e postale e dei carabinieri”.

Soddisfatto del servizio anche il questore Gianfranco Urti. “Quando sono arrivato a Viterbo – spiega – sono iniziati i lavori per questa sala operativa.

E' stata una corsa contro il tempo ed ora siamo fieri di presentare un apparato così all'avanguardia che si aggiungerà alla professionalità degli agenti per la sicurezza dei cittadini di Viterbo e provincia”.

Da qui sarà possibile gestire le vie di fuga di eventuali rapinatori o malviventi.

I poliziotti agiranno in collaborazione con i carabinieri, con i quali quotidianamente si dividono la supervisione della città.

Altro servizio legato all'informatizzazione dei servizi è la gestione delle schedine redatte dalle strutture ricettive sulle generalità di chi vi alloggia.

“Finora – conclude la Milioni – gli alberghi dovevano stilare a mano le schede e portarle in questura entro 24 ore.

Così, invece, potranno spedire per via telematica i dati necessari alla polizia per verificare se gli alloggiati abbiano precedenti penali o siano ricercati.

I dati saranno smistati da una sede centrale che si trova a Napoli, poi da qui verranno rispediti nelle questure territoriali competenti.

Sui monitor della sala operativa sarà segnalato immediatamente, e con colori diversi a seconda della gravità, la presenza di soggetti da controllare.


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo


Condividi

-