::::: Tutto low cost  Tutto viaggi  Tutto automobili
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|





Sport - Basket
Stella Azzurra, ancora un successo
Viterbo - 5 dicembre 2010 - ore 11,00

- Stella Azzurra - Sport Management Group Latina 92 - 47

STELLA AZZURRA 92: Pasqualini, Giganti, Rogani, Baliva, Lanfaloni, Cosentino, Sacripanti, Zena, Graziotti, Iacarelli
Coach: O. Orchi
Allenatore: A. Ferri

SPORT MANAGEMENT GROUP LATINA 47: Toscano, D’Amico, Guerrini, Baraschi, Di Biase, Camillo, De Angelis, Esposito, Napolitano, Nwokoye Coach: R. Gallo

Arbitri: F. Morello e G. Cassiano di Roma

Parziali: 23-13/ 23-10/ 22-4/ 24-20


Una Stella Azzurra attenta e perfetta nell’applicare le direttive di Coach Orchi travolge lo Sport Management giunto a Viterbo per cercare di ripetere la bella prestazione della settimana scorsa che aveva permesso ai ragazzi di Gallo di aggiudicarsi il derby di Latina contro Cisterna.

Ma sono bastati pochi minuti a Baliva e soci per far capire che questa sera la Stella non avrebbe lasciato a nessuno i due punti in palio.

Scendono in campo Baliva, Pasqualini, Giganti, Cosentino e Lanfaloni contro D’Amico, De Angelis, Camillo, Toscano e Guerrini. Pasqualini firma il primo canestro, subito imitato da Cosentino e Baliva viene fermato fallosamente nella prima delle sue numerosissime penetrazioni vincenti.

I bianco blu si allontananosubito, ma D’Amico cerca di tenere attaccati i suoi con due centri consecutivi. Ancora il capitano e “la piovra” Cosentino riallontanano i viterbesi, ma un tripla di Guerrini ed ancora il bravo play pontino mantengono a galla gli arancioni. Giganti mette due belle conclusioni intervallate da una entrata chirurgica di Lanfaloni e la prima sirena fissa il risultato sul 23 a 13.

Nel secondo quarto la Stella preme sull’acceleratore e Latina comincia ad andare in difficoltà: Sacripanti giganteggia sotto le plance e Pasqualini tira con le sue migliori percentuali. Solo due triple di Toscano e Guerrini evitano l’affondamento dello Sport Management che però sbanda vistosamente e chiude la seconda frazione già sul -23 (46-23).

Al rientro dagli spogliatoi due minuti di errori da entrambe le parti, ma la Stella si resetta e dilaga letteralmente. Entrano Iacarelli (molto buona la sua prova), ma soprattutto uno scatenato Simone Rogani che in pochi minuti mette otto punti, tra cui una schiacciata da standing ovation per una stracolma Verità.

La Stella difende in modo perfetto e non lascia spazi agli attacchi degli avversari che mettono a referto una sola tripla del solito D’Amico ed un tiro libero. I bianco stellati realizzano invece altri 22 punti, grazie soprattutto ad un Giganti in crescendo e ad un precisissimo Baliva. 68 a 27 all’inizio dell’ultimo quarto, ma Graziotti, Iacarelli e Rogani, la “linea verde” viterbese, risultano spietati e portano la Stella fino al +51 (83-33).

La gara ha dato tutto, ma non poteva mancare un ulteriore piacevole evento. Entra Federico Zena, abbracciato significativamente da capitan Baliva ed i supporters bianco blu lo accolgono con un prolungato applauso. Il numero 5 non li delude e piazza la “bomba” dedicata al pubblico che fa esplodere la Verità.

Un’entrata di grande classe di Sacripanti che si trasforma in un gioco da tre , ancora Zena e poi Rogani, chiudono una festa per il calorosissimo pubblico di casa.

Stella Azzurra praticamente impeccabile. Sacripanti (12 rimbalzi) e Cosentino (8 rimbalzi) di fatto non hanno lasciato palloni agli avversari. Giganti e Pasqualini top al tiro, Baliva e Lanfaloni a tagliare in due la difesa avversaria, i giovani a mettere in campo minuti, qualità e belle giocate e Zena subito inserito nel gioco danno certezze sulla validità di una squadra che oggi era priva di Latini, fermo per un altro paio di settimane e che conta elementi come Tola, Cima e Tosoni nel proprio roster.

Difficile anche questa sera dare la palma del migliore nella Stella, ma Rogaani ha giocato i suoi minuti con una intensità ed una efficacia da sottolineare. Tra i ragazzi di Latina, una squadra da elogiare perché giovanissima (un ’90, sei ’92, due ’93 ed un ’95) e che pratica un buon gioco rapido ed un valido pressing, anche se a volte un po’ troppo aggressivo, molto buone le prove di Toscano e D’Amico, ma tutto il gruppo è interessante.

Ora i ragazzi di Orchi sono attesi da una “triplete” da brivido: due trasferte consecutive con Cisterna e Preneste e poi ultima di andata, sabato 8 gennaio, in una Verità che farà fatica a contenere il pubblico, contro la capolista Marino.
Ma se la Stella gioca come sa, ne vedremo delle belle.


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo


Condividi

-