:::::    
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Civitavecchia | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | TusciawebTV | Velina | Nonsololibri
Tutto casa  Condividi


Elezioni - L'ideatore dell'estate romana concorre per la carica di governatore del Lazio
Regionali, si candida Renato Nicolini
Viterbo - 3 gennaio 2010 - ore 18,45

Renato Nicolini
- Elezioni regionali, si candida Renato Nicolini.

Renato Nicolini ha sorpreso tutti. Nessuno si aspettava una sua candidatura alle prossime elezioni regionali. E invece l'ideatore dell'estate romana ha deciso di concorrere per la carica di governatore del Lazio.

Assessore alla Cultura dal '76 all'85 nelle giunte di sinistra Argan, Petroselli e Vetere, Nicolini ha spiegato che, dal suo punto di vista, Per la corsa alla presidenza della
Regione Lazio arriva la candidatura a sorpresa di Renato
Nicolini, già ideatore dell'estate romana durante le giunte di
sinistra guidate da Giulio Carlo Argan, Luigi Petroselli ed Ugo
Vetere, nella veste di assessore alla Cultura del Comune di Roma
nel periodo 1976-1985.
"le primarie sembrano particolarmente necessarie per la Regione Lazio, dove la presidenza Marrazzo si è interrotta traumaticamente".

"Non si può far finta di nulla - ha affermato Nicolini in una nota -. E neppure ricorrere a spostamenti di casella della nomenclatura poco graditi dagli elettori. Le primarie hanno un senso se scendono in campo idee e si vota su queste".

Nicolini intende porsi come un'alternativa, che è anche un ritorno al passato. Tant'è vero che ha dichiarato di "poter rappresentare un progetto che vada oltre il modello Roma di Rutelli e Veltroni. Perché, anche la memoria è importante per progettare novità e voglio ricollegarmi ad Argan e Petroselli".

Nicolini ha già illustrato le sue priorità: il potenziamento della cultura a Roma e nel Lazio, in un ventaglio di settori che contempla tanto i beni archeologici quanto la ricerca, passando per cinema, teatro e televisione.

"Il riequilibrio della Regione - spiega Nicolini - passa inoltre per fasce trasversali forti (Rieti - Viterbo; Latina - Frosinone), alternative all'organizzazione viaria e infrastrutturale Roma centrica, e per un collegamento forte (e una comune lotta alla criminalità organizzata) di Roma con Napoli e del Lazio con la Campania, per creare un'area d'industria culturale e di servizi di qualità competitiva con le aree forti del Nord".

Copyright 2009 TusciaWeb - Chi siamo - pi: 01829050564