:::::
   
Logo TusciaWeb Tutto low cost
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Corriere2000|
Tutto viaggi


La ragazza trovata impiccata - Svolta nelle indagini
Evelyn, la sciarpa strappata fa pensare all'omicidio
di Stefania Moretti
Viterbo - 17 luglio 2010 - ore 2,20

Evelyn Moreiro
Le pagine del diario - clicca per leggere
- Una penna che non c’è e una sciarpa strappata.

Ripartono da qui le indagini sul caso di Evelyn Moreiro, la 19enne di origini sudamericane trovata morta la mattina del 27 novembre 2009 in una casa di accoglienza di Viterbo.

Finora nessuno aveva mai messo in dubbio la tesi del suicidio. Per gli inquirenti Evelyn si era impiccata nella stanza della struttura di accoglienza dove le suore l’avevano ospitata per una notte.

Ma i nuovi indizi raccolti dal pm Massimiliano Siddi avrebbero aperto la strada a una nuova ipotesi: quella dell’omicidio.

Sarebbe stato, in particolare, il biglietto lasciato da Evelyn poco prima di morire a suscitare le perplessità degli inquirenti. Ad oggi, infatti, non risulterebbe ancora chiaro come la ragazza abbia potuto scrivere quelle poche righe. Da quanto si apprende, Evelyn non aveva con sé una penna, né ce n’era una nella stanza in cui alloggiava. Il dubbio è che sia stato qualcun altro a lasciare quel messaggio, spacciandosi per Evelyn. Uccidendo la ragazza e inscenando un suicidio, al solo scopo di depistare le indagini.

L’altro segnale scoperto dagli inquirenti sarebbe una sciarpa di Evelyn, trovata strappata. Come a suggerire una colluttazione con qualcuno che, dopo aver vinto la sua resistenza, potrebbe averla assassinata.

Interrogativi che troveranno risposta soltanto quando sarà pronto l’esito dell’autopsia eseguita ieri pomeriggio sul corpo della ragazza.

Un corpo che non trova pace, fatto riesumare dalla magistratura per condurre tutti gli accertamenti irripetibili necessari. Il medico legale dovrà verificare che le cause del decesso di Evelyn siano imputabili all’impiccagione. Oltre ad accertare se la ragazza, al momento della morte, fosse incinta.


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo

Condividi