:::::
   
Logo TusciaWeb Tutto low cost
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Corriere2000|
Tutto viaggi


Tribunale - Operazione Dazio - Prossima udienza il 22 ottobre
Processo Dazio, annullate le intercettazioni
Viterbo - 25 maggio 2010 - ore 14,35

- Processo Dazio, annullate le intercettazioni.

Saltano anche stavolta le intercettazioni telefoniche e ambientali autorizzate dal gip Mautone.

Com'era successo nell'udienza del processo Miniera d'oro del 27 aprile, anche stavolta, il collegio dei giudici Turco Romano e Pacioni ha annullato i decreti autorizzativi delle intercettazioni e, con essi, le centinaia di registrazioni telefoniche e ambientali raccolte dalla Procura.

"Siamo pienamente soddisfatti del risultato - dichiara l'avvocato Franco Moretti, difensore dei Chiavarino -. La decisione del collegio ha dimostrato che avevamo ragione e che i decreti erano viziati. Alla prossima udienza, quella del 22 ottobre, inizierà l'istruttoria. A seconda della piega che prenderà pianificheremo la nostra linea difensiva".

Oltre all'annullamento delle intercettazioni, il collegio dei giudici ha accolto anche le altre eccezioni della difesa di Chiavarino e cioè l'espunzione dal fascicolo del verbale di interrogatorio del 3 ottobre 2009, di Dario e Domenico Chiavarino, e delle ordinanze di custodia cautelare. A carico dei due imputati, infatti, non c'è più alcun provvedimento restrittivo.

Il collegio dei giudici ha invece respinto la richiesta dell'avvocato Bandiera, difensore del funzionario regionale Giuseppe De Paolis, sull'inammissibilità della costituzione di parte civile del Comune.

Nella prossima udienza, del 22 ottobre, saranno chiamati a deporre cinque testimoni dell'accusa, tra cui Massimo Scapigliati, accusato di corruzione nello stesso processo e che ha pattegiato a tre anni.

L'ex dirigente comunale, in ogni caso, potrebbe anche decidere di non rispondere.


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo

Condividi