::::: Tutto low cost  Tutto viaggi  Tutto automobili
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|



Carabinieri - Polizia - L'omicida si è costituito
Avvocato freddato da 4 colpi di pistola
Viterbo - 28 ottobre 2010 - ore 4,15

- Avvocato viterbese freddato con quattro colpi di pistola. L'omicida si è costituito.

Massimo Pallini di Capranica, ma trasferitosi da tempo a Cassino, è stato ucciso ieri nel suo studio legale.

L'assassino è un uomo di 62 anni che ha agito intorno alle 16, mentre nella sala d'attesa c'erano altri clienti del professionista.

L'uomo, N.D.M. 62enne, ha chiesto di parlare qualche minuto con Pallini nello studio di via Cimarosa a Cassino.

Da fuori si sono sentiti esplodere i colpi d'arma da fuoco. Poi N.D.M. è uscito tranquillamente dal palazzo. Per le scale ha avvisato chi incontrava di non entrare nello studio perché c'era tanta gente.

Poi ha fatto perdere le sue tracce.

La famiglia di Massimo Pallini vive a Capranica dove a volte il professionista veniva in visita dai genitori e dal fratello. Da qualche tempo, però, non si era più fatto vedere nel paese della Tuscia, forse per impegni di lavoro.

L'avvocato era specializzato in cause civili e molto conosciuto nell'ambiente forense.

Sul luogo del delitto ieri pomeriggio sono subito arrivati il magistrato di turno della Procura di Cassino e il presidente dell'ordine degli avvocati di Cassino, Giuseppe Di Mascio e i carabinieri.

Nella serata di ieri l'omicida N.D.M. di i Sant'Elia, un paese vicino a Cassino, si è costituito al commissariato di Cassino.

N.D.M., 62enne cliente del legale ucciso, aveva con Pallini un vecchio risentimento per una causa di lavoro non andata a buon fine. Proprio per questo avrebbe ucciso.

L'uomo si è presentato al commissariato con la pistola e con il suo legale di fiducia.

E' stato subito interrogato dal capo della mobile di Frosinone, Carlo Bianchi.

"Si tratta di un gesto inspiegabile che getta paura un po' su tutti gli avvocati di Cassino ma anche d'Italia - ha dichiarato il presidente dell'ordine degli avvocati Giuseppe Di Mascio -. Non è la prima volta che accade un episodio violento del genere nei confronti di un avvocato. Pallini era una persona mite, educata e generosa. Questo atto violento e brutale cozza con la sua indole. Non riesco nemmeno a immaginare un suo comportamento che possa aver provocato una reazione del genere".


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo

Condividi

-