:::::
   
Logo TusciaWeb Tutto low cost
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Corriere2000|
Tutto viaggi


Montalto di Castro - Lo afferma il consigliere regionale Parroncini
"Nucleare, la Polverini deve dire no al governo"
Viterbo - 9 settembre 2010 - ore 17,00

Giuseppe Parroncini
- “No alla centrale nucleare a Montalto di Castro. In campagna elettorale il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, si era dichiarata contraria: immagino che non avrà dunque alcuna difficoltà a votare la nostra mozione”.

Così il consigliere regionale del Pd, Giuseppe Parroncini, che insieme ai colleghi Francesco Scalia e Franco Dalia ha presentato oggi il documento che impegna presidente e giunta a “non dare il proprio consenso – si legge - alla realizzazione di una centrale nucleare a Montalto di Castro e comunque in nessun altro sito della Regione Lazio”.

“Come ribadito a più riprese dal governo – dice Parroncini – la costruzione delle nuove centrali partirà nel 2013.

Ma le controindicazioni sono enormi: ad oggi devono infatti essere smaltiti moltissimi rifiuti radioattivi, manca l’agenzia nazionale sul nucleare, i costi sono inoltre elevatissimi e la strada maestra restano le energie rinnovabili. Per non parlare del fatto che la Tuscia ha già dato, vista la presenza di centrali sempre a Montalto di Castro e nella vicinissima Civitavecchia”.

E poi c’è sempre lo scheletro dell’impianto, bloccato a suo tempo dal referendum ma pronto ad essere riutilizzato.

“E’ proprio per questo – continua Parroncini – che occorre una parola chiara da parte della Regione Lazio: questa centrale non la vogliamo. Invece viene additata da tutti, autorevoli quotidiani in testa, come il primo sito puntato da Enel, che infatti da tempo sta già facendo dei sopralluoghi”.

In campagna elettorale la Polverini si era detta contraria alla realizzazione di centrali nucleari nel Lazio, in quanto energeticamente autosufficiente.

“La mettiamo alla prova, l’argomento è delicato ed è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti. Mentre la nostra posizione sul tema è stata sempre chiarissima – conclude Parroncini - per lei il tempo dell’ambiguità è finito: deve dire un no netto al governo”.


Copyright 2010 TusciaWeb - Chi siamo

Condividi