:::::    
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|




Canepina - Approvati nell'ultimo consiglio comunale
Via libera a conto consuntivo e bilancio di previsione
Viterbo - 16 maggio 2011 - ore 13,50


Maurizio Palozzi, sindaco di Canepina
- Approvazione del conto consuntivo del 2010, via libera al bilancio preventivo del 2011, mozione contro il ritorno al nucleare.

Sono stati questi i tre temi principali dell’ultimo consiglio comunale di Canepina, che, in anticipo di quasi due mesi rispetto alla scadenza fissata dalla legge, ha dato il via libera a uno degli atti più importanti nella vita amministrativa dell’ente.

Il conto consuntivo del 2010, che fotografa la reale situazione delle finanze comunali nell’anno appena concluso, si chiude con un avanzo di amministrazione di quasi quaranta mila euro che si aggiungono ai residui attivi degli anni scorsi.

La fatica – spiega Maurizio Palozzi, sindaco del centro cimino – è stata quella di mantenere inalterata la pressione fiscale. Anzi, abbiamo diminuito leggermente la tassa sui rifiuti che, insieme al non adeguamento Istat non applicato dal Comune, porterà nel 2011 un risparmio di circa quindici euro per famiglia.

E’ poca cosa, lo sappiamo, ma in tempi come questi già un ritocco all’ingiù delle tasse è molto significativo”. Sempre per quanto riguarda i rifiuti, da segnalare che dal prossimo 23 maggio saranno in distribuzione nei locali della ex farmacia i contenitori per la raccolta dell’indifferenziato e della plastica, all’interno dei quali andrà messa comunque la busta con i rifiuti.

Insieme al conto consuntivo, disco verde anche al bilancio preventivo che “risente degli effetti del federalismo fiscale – continua Palozzi – e dei trasferimenti dello Stato. Al momento ancora non sappiamo su quali entrate possiamo realmente contare, e questa è una situazione che ci accomuna al resto dei Comuni italiani.

L’approvazione è fissata dalla legge entro il 30 giugno, è motivo d’orgoglio averlo fatto quasi due mesi prima”.

Approvata all’unanimità, infine, una mozione contro il ritorno in Italia dell’energia nucleare e a sostegno del referendum in programma il prossimo 12 giugno. Da segnalare che una mozione simile era già stata approvata lo scorso anno (“ma è utile ribadire”, dice Palozzi) e cha Canepina è un Comune denuclearizzato già dal 1987.


Copyright TusciaWeb - Chi siamo
Condividi
-