:::::    
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|




La chiesa di Santa Maria in Castello si colorerà dal 20 maggio al 22 maggio in occasione della maratona a scopo benefico
Tarquinia in rosa per la lotta al tumore al seno
Viterbo - 17 maggio 2011 - ore 15,15


La chiesa di Santa Maria in Castello e il torrione di Matilde di Canossa a Tarquinia
- Tarquinia si veste di rosa per la lotta contro il tumore al seno.

In occasione della Race for the Cure, maratonina di cinqe chilometri organizzata dall’associazione Susan G. Komen Italia che si svolgerà a Roma il 22 maggio, la chiesa di Santa Maria in Castello e il torrione detto di “Matilde di Canossa” saranno illuminati di rosa dal 20 maggio al giorno della maratona.

L’iniziativa di colorare due dei monumenti simbolo della città è nata da un’idea della tesserata dell’Andos Laura Valeri ed è stata immediatamente accolta dal sindaco Mauro Mazzola e dalla Consulta Comunale delle Associazioni di Volontariato e dalla stessa associazione.

Alla corsa a scopo benefico parteciperà un nutrito gruppo tarquiniese (composto sia da atleti che da uomini e donne, nonché famiglie) che gareggerà con i colori della squadra Velia, team di cui fanno parte anche persone di Bracciano, Anguillara, Trevignano, Manziana, Canale Monterano, Oriolo Romano e Ladispoli.

L’amministrazione comunale invita quindi la popolazione a esporre alle finestre fiocchi rosa, per far sentire ancora di più la sua vicinanza ai maratoneti. "Sport e solidarietà binomio perfetto – afferma il primo cittadino –. La Race for the Cure rappresenta un’occasione importante per sensibilizzare l’opinione pubblica e, soprattutto, per reperire le risorse economiche necessarie a trovare nuove ed efficaci cure. Tarquinia ha voluto esprimere la propria solidarietà".

"È indispensabile trovare strade nuove per aumentare le possibilità di guarigione e migliorare la qualità della vita delle donne che sono colpite dal tumore al seno – afferma Laura Valeri –. Il sostegno dell’amministrazione comunale è un importante segnale di sensibilizzazione al problema".


Copyright TusciaWeb - Chi siamo
Condividi
-