:::::    
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|




Teramo - Il padre l'ha dimenticata ed è andato al lavoro
Bimba lasciata cinque ore in macchina, in coma
Viterbo - 18 maggio 2011 - ore 20,45


- Bimba lasciata cinque ore in macchina, in coma.

La bimba è stata soccorsa dal 118 e trasportata all'ospedale di Teramo e poi, in eliambulanza, trasferita all'ospedale pediatrico Salesi di Ancona.

Il padre viene ascoltato dagli agenti della Questura di Teramo per cercare di chiarire la vicenda.

L'uomo, L.P., avrebbe dovuto portare la figlia all'asilo, ma ha dimenticato di farlo e arrivato al lavoro ha parcheggiato dimenticando la bimba sul sedile posteriore.

A ora di pranzo, quando è tornato a prendere l'auto, si è accorto che la figlia, rimasta per cinque ore al sole, aveva perso i sensi. E' stato chiamato il 118 ma i sanitari, viste le gravissime condizioni della piccola, hanno deciso il trasferimento al più attrezzato ospedale di Ancona. La Procura della Repubblica di Teramo ha aperto un'inchiesta.

Il padre è docente di chirurgia presso la facoltà di veterinaria dell'Università di Teramo. Alla polizia ha raccontato di essere convinto di avere lasciato la figlia all'asilo nido, come tutte le altre mattine. Alle 8 ha parcheggiato l'auto nel piazzale dell'ateneo, in viale Crispi, in una zona semiperiferica, e si è recato al lavoro, dimenticando la piccola che non è stata notata da nessuno per cinque ore. Alle 13, uscito per tornare a pranzo, ha visto la figlia esanime.

L'ha presa e portata in un ufficio per cercare di rianimarla, mentre alcuni colleghi allertavano il 118. L'uomo, la cui compagna e madre della bimba è incinta di otto mesi, è in forte stato confusionale.

La bimba non è in pericolo di vita, riferiscono fonti ospedaliere, secondo le quali la piccola è stata sottoposta a una tac dalla quale non sarebbero emersi danni cerebrali.


Copyright TusciaWeb - Chi siamo
Condividi
-