:::::    
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|




Cronaca - Scattano le manette per corruzione
Imperia, arrestato il presidente del tribunale
Viterbo - 19 maggio 2011 - ore 10,30


- Imperia, arrestato il presidente del tibunale.

I carabinieri di Imperia, su disposizione della procura di Torino, hanno arrestato il presidente del tribunale locale, Gianfranco Boccalatte. Il magistrato sarebbe accusato di corruzione nell'ambito di un'inchiesta che, alla fine di gennaio, aveva fatto scattare le manette per il suo autista, Giuseppe Fasolo.

In base alle ricostruzioni, Boccalatte sarebbe stato accusato di aver concesso degli sconti di pena, nonché altri favori, a esponenti della criminalità organizzata ligure.

Sempre nell'ambito della stessa inchiesta, questa mattina, i carabinieri hanno arrestato anche due pregiudicati per il reato di millantato credito.

Il gip di Torino ha emesso un ordine di arresto anche per l'autista del presidente, Giuseppe Fasolo, che però si trovava già in cella: l'ordinanza gli è stata notificata in carcere.

Dalla ricostruzione degli inquirenti, sembra che Fasolo avesse il ruolo di intermediario tra le persone legate alla malavita e il giudice che poi avrebbe deciso sulle loro sorti.


Copyright TusciaWeb - Chi siamo
Condividi
-