::::: Tutto low cost  Tutto viaggi  Tutto automobili
Logo TusciaWeb
Archivi | Mailing | Contatti | Primo | Provincia | Roma Nord | Lazio | Sport | Flash | Forum |Dossier | Gallery| TwTv| Corriere2000|




Polizia - Squadra Mobile - Quattro arrestati, tra loro anche una ragazza - Fotocronaca
Due etti di coca sequestrata
Viterbo - 3 marzo 2011 - ore 12,25


Gli arrestati escono dalla Questura
Il materiale sequestrato
Il "libro mastro" della banda
Alcuni dei cellulari sequestrati
Il computer della banda
Il capo della mobile Fabio Zampaglione
Luca Mezzera, sostituto commissario della sezione narcotici
- Quattro arresti e oltre due etti di droga sequestrata, tra cocaina, eroina e hashish.

E' il bilancio dell'operazione Cooper condotta dalla sezione narcotici della squadra mobile di Viterbo.

Gli agenti coordinati da Fabio Zampaglione hanno agito alle prime dell'alba. Nel blitz, che ha impegnato quattro squadre operative, sono state perquisite diverse abitazioni, comprese quelle degli arrestati: quattro giovani tra i 23 e i 26 anni.

Si tratta, in particolare, di due fratelli, F.M. e L.M. di 23 e 25 anni, M.C. 23enne e una ragazza R.M., 26enne. I primi tre residenti a Montefiascone, sono finiti a Mammagialla; la quarta, originaria di Marta, è, invece, agli arresti domiciliari.

Le indagini sono partite dall'estate scorsa, a seguito di diverse perquisizioni, sequestri e arresti per droga da parte della squadra mobile.

L'attività investigativa ha portato a scoprire un gruppo di giovani dedito, principalmente, allo spaccio di cocaina, ma in grado di smerciare anche di hashish ed eroina. Lo stupefacente veniva spacciato, per lo più, a Montefiascone e dintorni.

Secondo gli agenti, il gruppo importava coca dalla Capitale. Uno dei quattro, in particolare, era incaricato del rifornimento di eroina da Perugia.

Oltre ai 200 grammi coca e ad altre modiche quantità di eroina e hashish, sono finiti in mano agli agenti anche un computer, dei bilancini di precisione, i cellulari usati dai quattro per tenersi in contatto e un'agenda. Una specie di libro mastro in cui il gruppo teneva la propria contabilità, annotando entrate e uscite.

Sequestrate anche le automobili usate dagli arrestati: una Audi A3, una Fiat Stilo e una Mini Cooper. Da quest'ultima prende il nome l'operazione.

Le ordinanze di custodia cautelare, tre in carcere e una ai domiciliari, sono state emesse questa mattina dal gip del tribunale di Viterbo Salvatore Fanti, su richiesta del pm Paola Conti. Dalla questura, i tre ragazzi sono stati, poi, portati al carcere Mammagialla.


Viterbo - Polizia di Stato
Operazione antidroga, 4 arresti
Viterbo - 3 marzo 2011 - ore 9,30


Copyright TusciaWeb - Chi siamo
Condividi

-